Terapia infantile indiretta - psicologa-parisi-cento-bologna

Vai ai contenuti

Terapia infantile indiretta

Come lavoro
TERAPIA INFANTILE INDIRETTA  

La terapia strategica infantile indiretta prevede il coinvolgimento e la collaborazione dei genitori in seduta per risolvere un disagio del bambino, senza la presenza del figlio.

 In questo modo, non si rischia di sommare al problema già presente, anche quello dell’inevitabile etichettatura diagnostica del vissuto del bambino di sentirsi diverso, malato, sbagliato, cattivo, se “portato” da uno specialista.

 Genitori e figli sono naturalmente e spontaneamente in relazione, influenzandosi reciprocamente. Il ruolo del genitore non è solo protezione, ma consiste nella capacità di modificare la propria influenza (che si realizza attraverso il modo di comunicare, lo stile relazionale e i comportamenti) in rapporto all’età e ai bisogni del figlio.

 I genitori rappresentano le risorse principali per un cambiamento positivo ed un ripristino del benessere del minore, piuttosto che la figura esterna del terapeuta. Da un punto di vista strategico, le difficoltà di un bambino e di un preadolescente possono essere superate, se il genitore mette in atto adeguate competenze, mantenendo la propria funzione di punto di riferimento affidabile per il figlio.

 Nella consulenza strategica breve, i genitori saranno guidati a diventare “co-terapeuti” del terapeuta. Il primo passaggio necessario per l’intervento di aiuto per il figlio sarà il diventare abili a scoprire ed osservare le dinamiche relazionali di cui loro stessi sono attori protagonisti, cioè i modi usuali di comunicare, la tonalità affettivo-emotiva relazionale, i comportamenti adottati per affrontare le difficoltà.

 Sotto la supervisione del terapeuta, assumeranno il ruolo di responsabili dell’intervento sul proprio figlio, sollecitati a mettere in atto le strategie di comportamenti da attivare o da bloccare, mirate alla soluzione della problematica presente.

 Lo scopo della consulenza è di rendere i genitori efficaci agenti di aiuto per i figli, secondo il tipo di difficoltà emotiva e secondo le diverse fasce di età, e infine di offrire ai genitori uno spazio di confronto e dialogo per affrontare serenamente le tappe della crescita dei figli.           
BOLOGNA - Via Berengario da Carpi n° 9/c ---- CENTO (FE) - Galleria Maestri del Lavoro n° 4 -- Cell. 349 280 9678
Torna ai contenuti